Questo sito utilizza Cookie anche di terze parti il proseguimento della navigazione comporta l'accettazione di tali servizi !

scarica locandina 2017 dell'evento in .pdf

ALPICELLA TRAIL  30/07/2017
Lungo 24 Km, 1300+/- mt di Dislivello
Corto 14 km  650+/- mt di Dislivello
Corsa in montagna in semi-autosufficienza tra i sentieri dell’Appennino Tosco Emiliano

In concomitanza dell’iniziativa viene organizzata una camminata non competitiva di 10 Km e Nordic Walking Per i più piccini, una gara di 3 Km da percorrere nei tracciati delle piste da fondo.

 

REGOLAMENTO:
- Possono partecipare tutti i nati dal 1997 e anni precedenti, tesserati UISP atletica leggera e FIDAL. In caso di doppio tesseramento (o pluritesseramento) dichiarare il solo TESSERAMENTO UISP Atletica Leggera, questo per agevolare la realizzazione delle classifiche abbinate al Circuito Emilia Romagna Trail UISP Tour 2017.
- Ogni atleta dovrà dimostrare, all’atto di iscrizione, di essere regolarmente tesserato ad una società sportiva e di essere in possesso di un certificato medico di idoneità all’attività sportiva agonistica dell’ATLETICA LEGGERA, rilasciato nel rispetto delle normative vigenti, da presentare al momento del ritiro del pettorale.
- Con l’invio della scheda di iscrizione ogni atleta solleva il Comitato organizzatore da ogni responsabilità civile e penale per danni a persone e/o cose da lui causati o da lui derivati.
Per quanto non espressamente detto in questa sede vige il regolamento UISP Trail running Tour dell'Emilia Romagna 2017 scaricabile sul sito www.uisp.it/emiliaromagna/
La GARA Competitiva e' valevole come prova peri il CIRCUITO TRAIL UISP EMILIA ROMAGA

ISCRIZIONE:
LE ISCRIZIONI APRIRANNO IL GIORNO 15/06/2017. LE QUOTE SONO:
PERCORSO LUNGO:
- € 17,00 fino al 27/07 -  Online sul sito www.modenacorre.it
- € 22,00 per chi si iscrive la mattina della gara.
PERCORSO CORTO:
- € 12,00 fino al 27/07 - On line sul sito www.modenacorre.it
- € 17,00 per chi si iscrive la mattina della gara

TIPOLOGIA DI GARA:
COMPETITIVE

TIPO DI PERCORSO:
24 KM STRADE , SENTIERI DI MONTAGNA E CRINALI 1300 MT D+/-
14 KM STRADE , SENTIERI DI MONTAGNA E CRINALI 650 MT D+/-

PUNTI DI RISTORO:
GARA 24 KM: 4 LUNGO IL PERCORSO E 1 ALL’ARRIVO
GARA 14 KM: 2 LUNGO IL PERCORSO E 1 ALL'ARRIVO

TEMPO LIMITE:
5 ORE

RITROVO- RITIRO PETTORALI:
DALLE ORE 08.00 PRESSO IL CENTRO FONDO BOSCOREALE DI PIANDELAGOTTI (MO)

PARTENZA GARA:
ORE 9.30 DAL CENTRO FONDO BOSCOREALE

ARRIVO:
PRESSO IL CENTRO FONDO BOSCOREALE, E’ PRESENTE IL SERVIZIO DOCCE

MATERIALE OBBLIGATORIO:
SCARPE DA TRAIL- TELEFONO CELLULARE CON MEMORIZZATO IL NUMERO DEL 118- BICCHIERE E  GIACCA ANTIVENTO

BUONO PASTO:
FACOLTATIVO DI € 10,00

PREMIAZIONI: ALLE ORE 13:00 PRESSO IL CENTRO FONDO BOSCOREALE
VERRANNO PREMIATI:
PERCORSO 24 KM I PRIMI 10 UOMINI E LE PRIME 6 DONNE
PERCORSO 14 KM I PRIMI 5 UOMINI E LE PRIME 3 DONNE

OBBLIGATORIA PRESENTAZIONE TESSERA UISP O FIDAL O DI ALTRO ENTE DI PROMOZIONE SPORTIVA  ACCOMPAGNATA DA CERTIFICATO MEDICO SPORTIVO IN CORSO DI VALIDITA’, IN OGNI CASO L’ORGANIZZAZIONE DECLINA DA OGNI RESPONSABILITA PRIMA, DURANTE E DOPO LA MANIFESTAZIONE.

MANIFESTAZIONE SOSTENIBILE NEL RISPETTO DELLA NATURA

10 KM NON COMPETITIVA DI CORSA O NORDIC WALKING

(manifestazione ludico-motoria)

ISCRIZIONE:  
€ 5,00

TIPO DI PERCORSO:
SENTIERI E STRADE DI MONTAGNA 400 MT D +/-

PUNTI DI RISTORO: 
1 LUNGO IL PERCORSO E 1 ALL’ARRIVO

PREMIAZIONE:
PREMIO DI PARTECIPAZIONE 

MINI TRAIL DI KM 3

PER I PIU’ PICCINI VIENE ORGANIZZATA UNA GARA DI KM 3  DA PERCORRERE  NEI TRACCIATI DELLE PISTE DA FONDO, A CUI POTRANNO PARTECIPARE LE CATEGORIE GIOVANILI FINO A 15 ANNI

ISCRIZIONE:  
€ 3,00

PREMIAZIONE:
PREMIO DI PARTECIPAZIONE

 

REGOLAMENTO CORSA COMPETITIVA

 ART.1 ORGANIZZAZIONE
La Scuola Sci Boscoreale in collaborazione con il Centro Fondo Boscoreale,il 17 luglio 2016 organizzano la 3^ edizione dell’ALPICELLA TRAIL, gara di corsa in montagna in semi-autosufficienza con 2 percorsi competitivi tra i sentieri dell’appennino Tosco Emiliano.

ART.2 INFORMAZIONI GENERALI

L’alpicella Trail è una corsa a piedi in regime di semi autosufficienza lungo i sentieri e i crinali, mulattiere dell’Appennino tosco Emiliano. La corsa ha una lunghezza di 24 km, un dislivello positivo di 1400mt per il trail lungo, e 14 km 650mt di dislivello per il percorso corto. La partenza è fissata il giorno 17 luglio 2016 alle ore 9:30 Presso il Centrofondo Boscoreale

 

ART.3 REQUISITI DI PARTECIPAZIONE

Per la partecipazione è necessaria esperienza in montagna, ottimo allenamento, abbigliamento adeguato. Potranno iscriversi tutti gli atleti maggiorenni in possesso di certificato medico sportivo per l'attività agonistica valido.

ART. 4 ISCRIZIONE

Le iscrizioni apriranno il giorno 1 Giugno 2016 on line su modenacorre. sarà possibile pre-iscriversi fino al giorno 15 Luglio 2016 al costo di 17,00 per il percorso lungo, € 12,00 per il percorso corto  . Oltre quella data ci si potrà iscrivere solo la mattina della gare alla quota di € 22,00 per il lungo e  € 17,00 per il corto. Obbligatorio presentare certificato medico sportivo in corso di validita’.

Le quote di iscrizioni per il percorso non competitivo di km 10 e il mini trail di 3 km si accettano solo sul posto il giorno della gara. € 5,00 i 10 km e  € 3,00 per il mini trail.

ART. 5 QUOTA DI ISCRIZIONE

La quota di iscrizione da diritto a: 

  • pettorale di gara 
  • assistenza ristori e servizio lungo il percorso e a fine gara
  • pacco gara

ART.6 RITIRO PETTORALE E PACCO GARA

I pettorali e il pacco gara potranno essere ritirati dalle ore 8.00 alle ore 9.15 il giorno della gara presso il Centrofondo Boscoreale.

ART. 7 MATERIALE OBBLIGATORIO

E' obbligatorio avere con se, per tutta la durata della gara, pena la squalifica, il seguente materiale obbligatorio:

  • pettorale ben visibile durante tutta la durata della corsa
  • telefono cellulare con memorizzato il numero del 118
  • scarpe da trail 
  • borraccia o bicchiere (ai ristori non sono presenti bicchieri)
  • antivento

E' consentito l'uso dei bastoncini

ART. 8 TEMPO MASSIMO CANCELLI ORARI, RITIRI

Il tempo massimo per giungere all'arrivo è di 5 ore. È previsto un "servizio scopa" che percorrerà il tracciato seguendo l'ultimo concorrente, in modo che eventuali infortunati non rimangano senza assistenza. È possibile che, per motivi logistici, i concorrenti ritirati debbano attendere un po' di tempo prima di essere riportati in zona arrivo.

ART.9 RISTORI

Si corre in semi-autosufficienza. Sono previsti 4 ristori lungo il percorso lungo e 2 per quello corto:

  • Passo Radici (5 km lungo e Corto)
  • San Pellegrino in Alpe 10 km (lungo)
  • Monte alpicella (15 km lungo, corto 7 km)
  • Rifugio Maccheria (19 km lungo, 10 km corto)

Hanno accesso al punto di ristoro esclusivamente i concorrenti con il pettorale ben visibile. I cibi e le bevande del ristoro dovranno essere consumati solo sul posto; è vietato bere direttamente dalle bottiglie dei ristori; i rifiuti dovranno essere gettati negli appositi contenitori, pena squalifica. 

ART. 10 ASSISTENZA IN GARA

E' vietato l'accompagnamento in gara da parte di persone non iscritte in favore di un concorrente.

ART. 11 PARTENZA

I concorrenti dovranno presentarsi per il ritiro pettorale entro le ore 9.00 del giorno Domenica 5 Giugno 2016 presso il Centrofondo Boscoreale. Dalle 9.15 alle 9:30 controllo del materiale obbligatorio da giudici UISP in parco chiuso e a seguire partenza delle gare. Presso il Centrofondo funzioneranno dei locali adibiti a spogliatoio, docce. L’organizzazione non è responsabile degli oggetti lasciati incustoditi all’interno degli spogliatoi.

ART. 12 PERCORSO

In caso di maltempo o di impraticabilità di uno o più sentieri, sono previsti percorsi alternativi che saranno comunicati sul sito della gara o, al più tardi, subito prima della partenza. I chilometri non sono segnati. I concorrenti dovranno rispettare rigorosamente il percorso di gara segnalato evitando di prendere scorciatoie o tagliare tratti del tracciato. L'allontanamento dal percorso ufficiale, oltre a comportare la squalifica dall’ordine di arrivo, avverrà ad esclusivo rischio e pericolo del concorrente.

ART. 13 SICUREZZA E CONTROLLO

Sul percorso saranno presenti addetti dell’organizzazione in costante contatto con la base. Ambulanze con personale paramedico stazioneranno alla partenza e all’arrivo. Lungo il tracciato saranno istituiti dei punti di controllo, dove addetti dell’organizzazione monitoreranno il passaggio degli atleti e potranno controllare il materiale obbligatorio. Chiunque rifiuterà di sottoporsi al controllo del materiale obbligatorio sarà immediatamente squalificato. 

 In caso di necessità, per delle ragioni che siano nell'interesse della persona soccorsa, solo ed esclusivamente a giudizio dell'organizzazione, si farà appello al soccorso in montagna ufficiale, che subentrerà nella direzione delle operazioni e metterà in opera tutti i mezzi appropriati, compreso l'elicottero. Le eventuali spese derivanti dall'impiego di questi mezzi eccezionali saranno a carico della persona soccorsa secondo le norme vigenti.

ART. 14 AMBIENTE

I concorrenti dovranno tenere un comportamento rispettoso dell'ambiente, evitando in particolare di disperdere rifiuti. Chiunque sarà sorpreso ad abbandonare rifiuti lungo il percorso sarà squalificato dalla gara e incorrerà nelle eventuali sanzioni previste dai regolamenti comunali.

ART. 15 METEO

In caso di fenomeni meteo importanti (nebbia fitta, nevicate, grandine, forti temporali), l’organizzazione si riserva di effettuare, anche all’ultimo minuto o durante lo svolgimento della gara, variazioni di percorso in modo da eliminare potenziali pericoli o condizioni di forte disagio per i partecipanti. Le eventuali variazioni saranno comunicate ai partecipanti e segnalate dagli addetti. L’organizzazione si riserva inoltre di sospendere o annullare la gara nel caso in cui le condizioni meteorologiche mettessero a rischio l’incolumità dei partecipanti, dei volontari o dei soccorritori.

ART. 16 SQUALIFICHE

È prevista l’immediata squalifica, con ritiro del pettorale di gara, per le seguenti infrazioni:

  • mancato passaggio da un punto di controllo
  • taglio del percorso di gara
  • abbandono di rifiuti sul percorso
  • mancato soccorso ad un concorrente in difficoltà
  • insulti o minacce a organizzatori o volontari
  • utilizzo di mezzi di trasporto in gara
  • rifiuto di sottoporsi al controllo del personale sanitario sul percorso
  • rifiuto di sottoporsi al controllo del materiale obbligatorio
  • mancanza del materiale obbligatorio

La penalizzazione sarà applicata immediatamente, nel punto dove sarà accertata l’eventuale infrazione.

ART. 17 PREMI

Non sono previsti premi in denaro. Saranno assegnati premi in natura ai primi:

  • 10  uomini e 7 donne per il percorso lungo
  • 5 uomini e 3 donne per il percorso corto

Inoltre e ’privisto solo per il percorso lungo il GPM al primo uomo e alla prima donna che transiteranno all’Alpicella

ART. 18 DIRITTI DI IMMAGINE

Diritti all'immagine: Ogni concorrente rinuncia espressamente ad avvalersi dei diritti all'immagine durante la prova, così come rinuncia a qualsiasi ricorso contro l'organizzazione ed i suoi partners abilitati, per l'utilizzo fatto della sua immagine.

ART. 19 DICHIARAZIONE DI RESPONSABILITA

La volontaria iscrizione e la conseguente partecipazione alla corsa indicano la piena accettazione del presente regolamento e delle modifiche eventualmente apportate. Con l’iscrizione, il partecipante esonera gli organizzatori da ogni responsabilità, sia civile sia penale, per danni a persone e/o cose da lui causati o a lui derivati. 

L'organizzazione sottoscrive un'assicurazione di responsabilità civile per tutto il periodo della prova. La partecipazione avviene sotto l'intera responsabilità dei concorrenti, che rinunciano ad ogni ricorso contro gli organizzatori in caso di danni e di conseguenze ulteriori che sopraggiungano in seguito alla gara. Si consiglia comunque ogni corridore a sottoscrivere una polizza assicurativa personale per infortuni e eventuale recupero e trasporto in elicottero. 

 È obbligatorio comunicare al più vicino controllo il ritiro dalla gara.

CENNI STORICI DEI LUOGHI

San Geminiano

Sopra all'odierno Piandelagotti, a levante dell'Alpicella, sorgeva nel medio evo un ospizio con chiesa dedicata a San Geminiano.

Situato nella Selva Romanesca questo ospizio era fiancheggiato dalla via Bibulca e godeva di una sorgente perenne detta anticamente Fontana del Silvano, poi Fontana di S.Geminiano.

Non sappiamo con certezza quando fu edificato l'ospizio. Sappiamo però che esisteva già nel 1105.

L'antico ospizio di S.Geminiano non ebbe però lunga vita, cadde in disuso e finì col crollare.

L'attuale oratorio risale al 1901 e da allora ha subito diversi restauri.

San Pellegrino in Alpe

San Pellegrino in Alpe, antica borgata posta a 1525 m. sul livello del mare, nasce sulle spoglie di San Pellegrino, morto nel  643 d.C.
La leggenda narra che il giovane S. Pellegrino, figlio di un re irlandese, rinunciò alla corona, abbandonò la patria ed iniziò un lungo pellegrinaggio attraverso l'Europa, raggiungendo per ordine "divino" la selva dell'Alpe.
Oggi come un tempo, S. Pellegrino in Alpe è meta di pellegrinaggi e devozione internazionale.
Il confine fra la regione Emilia e la regione Toscana taglia longitudinalmente il santuario in parti uguali e contrapposte, perciò i santi, posti nell'urna dentro il tempietto di Matteo Civitali, dietro l'altare maggiore, riposano con il capo e il busto in Emilia e il resto del corpo in Toscana.
Anche la vecchia Osteria del Duca d'Este, (ora Albergo L'Appennino - da Pacetto -), posta a guardia del confine tra i ducati di Modena e Lucca, risalente al 1221 e sempre gestita dai Lunardi, è divisa sotto il comune di Frassinoro (MO) e sotto quello di Castiglione Garfagnana (LU).
Piandelagotti
La storia di Piandelagotti è relativamente recente, in quanto il paese sorse nel corso del XVI secolo.  Nel medio evo infatti tutto l'attuale territorio della parrocchia, e anche oltre, era occupato dalla "Selva Romanesca", vastissima foresta che, da una parte, si estendeva dal Dolo fino a S. Annapelago, dall'altra, discendeva fino a Chiozza e a Castiglione di Garfagnana.
 La Chiesa parrocchiale venne eretta nel 1683, fu rifatta nel 1747 ed ampliata nel XIX secolo, così come attesta la lapide posta nella facciata della chiesa attuale. 

 

Alpicella Trail 2017